Retargeting nel marketing di Facebook - funziona?

0
885

Il retargeting suona "pericoloso". Ma chiunque sia coinvolto nel marketing di Facebook non sarà in grado di affrontare l'argomento.
E anche se potresti non avere (ancora) familiarità con il termine, probabilmente ti sei già imbattuto nel retargeting.

Ecco come funziona il retargeting

L'hai già provato. Visiti un negozio su Internet, guardi un prodotto specifico e ti seguirà da lì ovunque. Ti trovi su un sito Web completamente diverso o su Facebook e all'improvviso vedi di nuovo il prodotto, direttamente nella tua sequenza temporale o sul lato del sito Web. Questa non è una coincidenza, questo tipo di pubblicità si chiama retargeting.
Hai già dimostrato di essere interessato a questo prodotto e quindi la perdita di rifiuti è mantenuta molto bassa. Questo è memorizzato in un cookie innocuo che non è altro che un piccolo file di testo sul tuo computer. Dato che hai mostrato interesse, si presume anche che la pubblicità non ti dia fastidio ma supporti la tua decisione di acquisto.

facebook-pixelOgni operatore di siti Web dovrebbe fare affidamento sul retargeting?

Se nominate un negozio online o vendete un altro prodotto sul vostro sito Web, è una buona idea investire nella pubblicità online. Se includi in anticipo un piccolo pixel sul tuo sito Web, che non è altro che un po 'di codice, puoi sempre parlare con i clienti che sono stati con te prima. Questo ha senso, ovviamente. Dopotutto, un cliente acquista spesso solo dopo il settimo contatto con l'azienda, sia online che offline.
Il retargeting ti aiuta quindi a convincere i tuoi clienti e a riportarli sul tuo sito web. In questo senso, il retargeting è anche una forma di fidelizzazione dei clienti.
Pubblicità ripetute suggeriranno ai tuoi potenziali clienti che sei l'indirizzo migliore per questo prodotto e, presumibilmente, non stanno guardando altri siti web.

retargeting-webhosting-2Pubblicità mirata

La pubblicità mirata è decisamente più economica. Anche se il prezzo per il clic effettivo del cliente è più elevato, si può presumere che acquisterà molto di più in caso di un rinnovato contatto con il prodotto rispetto a un cliente completamente nuovo che potrebbe avere l'intenzione di informarsi sul prodotto.
Il retargeting aiuta gli inserzionisti a mostrare solo quei clienti che hanno già manifestato interesse.

Critica del retargeting

Gli utenti possono sentirsi "ossessionati" dal retargeting. Hanno l'impressione che, senza la loro autorizzazione, raccolgono dati sul loro comportamento per essere contattati più e più volte, senza che ciò sia desiderato. Questo porta anche sostenitori della privacy contro il retargeting. Naturalmente, dal punto di vista di un operatore di un negozio online, il retargeting ha perfettamente senso, ma dal punto di vista degli utenti non dovrebbe essere troppo positivo. Con un cosiddetto limite di frequenza, gli esperti di marketing online possono determinare la frequenza di visualizzazione e utilizzarla. Perché una volta che esci da te stesso, diventa subito chiaro: nessuno vuole più volte vedere la stessa pubblicità. Se ciò accade durante la bolla pubblicitaria in TV, ci limitiamo a cambiare. Se ciò accade su Internet, potremmo ricorrere a un blocco degli annunci e quindi disattivare completamente la pubblicità.
Una volta fatto ciò, non è possibile riportare i clienti che avevano già gli articoli nel carrello e possibilmente appartenere al gruppo di "abbandoni del paniere". Questo gruppo target è già convinto di te, devono solo fare l'ultimo clic per completare l'acquisto. Per infastidire questo pubblico di riferimento si riferisce al cliente della tua azienda.
Pertanto, se si opta per il retargeting, è necessario prestare attenzione al fine di non offendere i potenziali clienti.

retargeting-facebook-2Conclusione

Per i commercianti online e gli esperti di marketing online in generale, il retargeting su Facebook, Google e Co. è una benedizione. Infine, assicura che la perdita di rifiuti della pubblicità sia bassa e quindi non spinga i costi ad altezze inimmaginabili. Tuttavia, si dovrebbe gestirlo in modo sensibile. Il detto "Quello che non vuoi, che lo fai, 'aggiungilo a un altro". Si adatta esattamente qui. Ognuno di noi è circondato da tonnellate di pubblicità ogni giorno e abbiamo anche una tolleranza relativamente alta quando si tratta di pubblicità. Tuttavia, quando diventa troppo, ci dà fastidio e ci impegniamo e investiamo il nostro tempo per porre fine a ciò che ci infastidisce.
Quindi, se usi saggiamente il retargeting, ti darà maggiori entrate senza infastidire i tuoi clienti. Al contrario, i tuoi clienti potrebbero anche prendere la loro cauta pubblicità come promemoria e tornare al tuo sito Web per completare finalmente la vendita.

Lasciare una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome