Passare da Confixx a Plesk: devi saperlo.

0
715
Panoramica del dominio Plesk
Panoramica di Plesk Sito Web e domini

Ti mostreremo cosa ti succede quando passi da Confixx a Plesk.

Confixx? Che cos'è?

L'interfaccia di amministrazione Confixx è stata utilizzata da molti provider di web hosting tedeschi all'inizio degli anni 2000 come interfaccia di amministrazione. Funziona bene in linea di principio e fa quello che dovrebbe. Ma sfortunatamente lo sviluppo di 2011 è già stato sospeso e le versioni aggiornate di Apache, versioni php o server proxy sono possibili solo con manipolazioni del codice sorgente.


Esistono ancora provider che configurano i clienti sui server Confixx, ma non dovresti farlo in considerazione del software obsoleto.
Sistemi di amministrazione alternativi sono Liveconfig o Plesk. Con questi due prodotti è possibile migrare gli account Confixx esistenti, in modo che la maggior parte delle impostazioni vengano acquisite.


Qui descriviamo il passaggio da Confixx a Plesk. Molte cose cambiano. Soprattutto per il bene 🙂

Nuovo design dopo il login

A prima vista, ci sono una varietà di nuovi pulsanti per tutti i tipi di funzioni. In confronto, Confixx aveva solo una pagina di riepilogo delle risorse disponibili e utilizzate.

Nel menu Plesk puoi quindi sotto la voce di menu Sito web e domini vedere tutti i domini creati e direttamente sotto ci sono tutte le opzioni che hai per i rispettivi Dominio può cambiare.

In questo esempio, la prima voce è un sottodominio homepage.ihrefirma.de
Sotto il nome del dominio viene visualizzata la radice del documento, ovvero la directory in cui si trova il dominio. "Sito Web sotto"Ad esempio homepage.yourcompany.com/. In questo caso, è stata creata una directory separata per il sottodominio. Normalmente, il dominio principale sarebbe nella directory / Httpdocs / memorizzato, ciò che Confixx che / Html / Directory sarebbe.

In una modifica automatica, di solito devi cambiare qualsiasi cosa. Cambia sul server ma il percorso in cui si trovano i file. Se il tuo script o, ad esempio, i file .htaccess / .passwd contengono il percorso, devi modificarlo manualmente. Allo stesso modo con le installazioni di Joomla nel file configurations.php.

Il percorso qui è stato, per esempio / Var / www / html / web1 / html / adesso lo è /var/www/vhosts/web1.alterservername/httpdocs/

Se hai utilizzato WordPress, vedrai l'installazione in WordPress Toolkit, In questo esempio, Plesk indica che ci sono aggiornamenti di WordPress per plugin e tema. WordPress Toolkit può ottimizzare le impostazioni di sicurezza di WordPress e mantenere WordPress aggiornato.

Di seguito puoi vedere le altre opzioni importanti per te, come le impostazioni php, Let's Encrypt, gli indirizzi e-mail o sulla destra i database, i lavori pianificati (Cronjobs), ISTORE (gateway di protezione dallo spam).

Cosa dovrebbe essere considerato quando si passa da Confixx a Plesk?

Su Confixx probabilmente hai ancora php 5.3. Ora puoi usare le attuali versioni di php come correnti php 7.3, Per poter usare questa versione devi prima farlo mysql Sovrascrivi password.

Database Plesk
Panoramica dei database in Plesk

Confixx ha archiviato le password in un formato piuttosto insicuro. Se leggi questo, puoi facilmente confrontarlo con le cosiddette tabelle e decodifica. È pertanto necessario reimpostare la password.

Semplicemente sul lato destro in Database.
Qui vedrai i tuoi database creati. Sotto confixx è possibile creare un solo utente del database, in genere con lo stesso nome dell'account di accesso, ad esempio web1. Con Plesk, puoi creare più utenti e anche specificare quali database è consentito all'utente. Per favore cambia prima la password. Basta fare clic su User Administration sul lato destro e quindi sul tuo utente. In questo esempio è web21.

Elenco utenti del database Plesk
Esempio: utente del database web25

Ora puoi generare la password migliore e quindi fare clic su "Consenti solo connessioni locali". Ciò garantisce che solo i collegamenti possano essere effettuati dal server stesso.
Modifica la password nell'installazione del CMS. Su wordpress in wp-config.php e su joomla nel file configuration.php.

Utente del database Plesk
Cambia l'utente del database Plesk

Al termine puoi anche aggiornare la versione php all'ultima versione. Per motivi di compatibilità, è attualmente selezionata la versione php5.3 o 5.4. Dovresti sostituirli con l'attuale php 7.3 e aggiornare il Content Management System.

Indirizzi e-mail su Plesk

Un altro cambiamento importante sono gli indirizzi e-mail. Se l'account è stato convertito automaticamente in Plesk, puoi comunque recuperare le e-mail con il tuo nome utente, ad esempio web123p1, ma in Plesk gli indirizzi e-mail sono definiti nel formato dell'indirizzo e-mail stesso come una casella e-mail. Puoi cambiarlo manualmente. Ciò semplifica l'utilizzo sui tuoi dispositivi, se il nome utente è lo stesso dell'indirizzo e-mail, non è necessario ricordare le caselle di posta.
Fai clic una volta nel menu principale in sito Web e domini nella voce di menu Indirizzi e-mail.

Indirizzi e-mail di Plesk
Indirizzi e-mail di Plesk


Qui vedi, per esempio [Email protected] e un alias dietro di esso [Email protected] Questo alias era in precedenza l'inoltro dell'indirizzo e-mail alla casella di posta web25p1. Il nome della cassetta postale è quindi ancora web25p1 ed e-mail [Email protected] sono indirizzati a questa casella di posta.

Se preferisci adesso [Email protected] Se si desidera avere un nome per la cassetta postale, è possibile rinominare la cassetta postale. Per fare ciò, è necessario prima rimuovere l'alias e quindi rinominare la cassetta postale.

Rinomina l'indirizzo e-mail di Plesk
Rinomina l'indirizzo e-mail di Plesk

In occasione puoi farlo anche una volta Cambia password, Si consiglia di cambiare la password regolarmente, almeno una volta al trimestre.
Adesso puoi [Email protected] inserisci come nome utente nel programma di posta elettronica. Ecco come funziona qui, ad esempio: Configurazione e-mail per Thunderbird con crittografia.

Si prega di impostare il programma di posta elettronica in modo che la connessione al server di posta sia ancora crittografata. Tutto il resto non deve essere utilizzato per motivi di sicurezza. Porta server SMTP: 465, porta server IMAP 993. A pop3 995.

Cosa è aggiuntivo?

e-mail gateway di protezione dallo spam

Sul lato destro puoi vedere la voce di menu ISTORE. Questo è un gateway di protezione antispam per e-mail in entrata e in uscita in connessione con la soluzione Spamexperts. Qui è possibile controllare le e-mail rifiutate e inserire nella whitelist i destinatari importanti. Il sistema combina varie soluzioni anti-spam e garantisce che praticamente nessuno spam riesca a passare. La posta in uscita viene inoltre controllata e, in caso di spedizione di spam da parte di un account compromesso, la spedizione viene immediatamente interrotta. Pertanto, non esiste una lista nera e le e-mail sono preferibilmente ordinate nella grande eMaieniensten, perché ogni giorno centinaia di migliaia di e-mail valide vengono inviate attraverso il gateway.
Inoltre DKIM e DMARC sono ora disponibili per te con solo una piccola voce nel gateway e alcune impostazioni nel DNS. Attualmente hai la migliore soluzione di posta elettronica disponibile. Come configurarlo può essere visto nel nostro articolo: Creare la voce DKIM e DMARC nel gateway di protezione dallo spam.

Scansione ed eliminazione di malware

un scanner di malware Controlla i tuoi file più volte alla settimana alla ricerca di malware e poi risolvili direttamente. Verrai quindi informato con un'email e potrai aggiornare il tuo sistema.

Se questo è troppo difficile puoi anche usare la voce di menu "Pulizia malware"Prenota un servizio professionale che analizza quotidianamente il tuo sito alla ricerca di malware e ripulisce completamente compresi gli hack del database e gli aggiornamenti del sistema di gestione dei contenuti. Una volta che la pagina è stata hackerata, dovresti ripulirla il più presto possibile, altrimenti non sarai più elencato su Google.

Homepage Kit di costruzione

Sui server sono disponibili kit 3 di diversi produttori. Gratuito e senza costi aggiuntivi. Una volta che il Web Presence Builder, The SitePad Website Builder e Site.Pro Builder, Con esso puoi creare siti Web professionali con pochi clic.

Firewall dell'applicazione Web

Il tuo sito Web sarà alimentato da un'applicazione web firewall protetto con le norme vigenti. Oltre al nostro firewall upstream per Internet, questo impedirà gli attuali attacchi ai tuoi siti Web. Puoi anche disattivare le singole regole se ci sono problemi con alcuni temi in WordPress sono.

Pratica è anche la protezione con password. Non è più necessario creare file .htaccess / passwd. Qui puoi facilmente proteggere le directory con una password.
Certificati TLS

Certificati gratuiti per tutti i domini e sottodomini che puoi facilmente creare sotto la voce di menu Let's Encrypt. Nessun costo aggiuntivo per i certificati e con la stessa protezione tecnica dei certificati a pagamento.

Accesso ai file di registro

Sotto la voce di menu "registri" puoi facilmente scoprire di cosa si tratta in caso di problemi. Hai accesso ai log degli accessi e degli errori dei tuoi siti web.
Se si creano nuovi domini, è necessario assicurarsi di creare una directory separata per i domini parallela alla directory httpdocs. Non all'interno della directory httpdocs, ma per mantenere separati i siti.
Se usi WordPress, è raccomandato in WordPress Toolkit quelli automatici aggiornamenti a girare.

Divertiti con Plesk e molte nuove funzionalità e possibilità tecniche.

Lasciare una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome